EDIZIONE 2016

copertina

La IV edizione del Premio Letterario Zeno ha avuto come giurato d'onore l'autrice Carmen Pellegrino (Giunti). La premiazione è avvenuta venerdì 25 novembre 2016. Questa edizione si caratterizza per l'aggiunta di una nuova sezione, che passano così da tre a quattro. La redazione ha infatti ritenuto opportuno scorporare la sezione racconti in racconti brevi (fino a 20mila battute) e racconti lunghi (dalle 20mila alle 80mila battute).

La giuria, coordinata da Emanuele Bukne (Edizioni Esi, Jota Project) e da Antonio Russo De Vivo (Crapula Club, Jota Project) è stata composta da Silvana Perotti, Giovanna Nieddu e Roberto Scardovi (vincitori rispettivamente della I, II e III edizione del concorso, Sezione Romanzi), Andrea Fabiani (vincitore della III edizione del concorso, Sezione Racconti), Elvira Manco e Sergio Pasquandrea (vincitori della II e III edizione del concorso, Sezione Poesia), Marcello Greco, Luigi Di Carluccio e Vanessa Concetti (Jota Project).

IL GIURATO D'ONORE

Carmen Pellegrino

Nata nel 1977, ha concentrato i suoi studi sui movimenti collettivi di dissidenza (come in '68 napoletano. Lotte studentesche e conflitti sociali tra conservatorismo e utopie, 2008) e focalizzato le sue ricerche più recenti sul razzismo, l’esclusione sociale e le condizioni di sfruttamento dei migranti (Le ore della mia giornata, pubblicato nell’antologia Qui si chiama fatica: storie, racconti e reportage dal mondo del lavoro, 2010, vincitore del premio reportage Napoli Monitor).

Coautrice di varie opere collettanee (Strozzateci tutti, 2010Novantadue, 2012), nel 2011 ha curato con C. Zagaria il volume Non è un paese per donne: racconti di straordinaria normalità, in cui ha pubblicato un saggio su Matilde Sorrentino.

Tra i suoi temi di indagine più recenti centrale è quello dei borghi disabitati e delle rovine di antichi insediamenti, attraverso il cui studio la Pellegrino ha gettato le basi per una scienza dell’abbandono come forma di recupero alla coscienza del vissuto storico dei luoghi. [fonte: Enciclopedia Italiana Treccani].

VINCITORI E FINALISTI

Sezione A: Romanzi Editi

Paola Presciuttini
Trotula (Meridiano Zero, 2013)
leggi la motivazione
Antonia Dininno
200 secondi (Ad Est dell'Equatore, 2013)
leggi la motivazione
SAL TAS
Navigare a vista (Europa Edizioni, 2015)
leggi la motivazione
Antonio Rossetti
Qualunque cosa sia dio (Gruppo Albatros Il Filo, 2016)
leggi la motivazione

Sezione B: Romanzi Inediti

Giulio Remorgida
Adolescenza all’italiana
leggi la motivazione
Antonio Panico
Tejo suite (Appunti per una narrativa dello sradicamento)
leggi la motivazione

Sezione C: Racconti Lunghi

Luigi Manca
Ipotesi numero due
leggi la motivazione
Marco Spano
La ritardataria
leggi la motivazione
Danilo Cannizzaro
Paso doble (O: l’Amore bastardo)
leggi la motivazione
Gianluca Spera
Suicidio di Stato
leggi la motivazione
Benedetta Ruggeri
Parità
leggi la motivazione

Sezione D: Racconti Brevi

Valeria Ongaro
La scelta
leggi la motivazione
Marco Patrone
L’estate del pollo
leggi la motivazione
Cheope Minasola
Glottologia
leggi la motivazione
Sara Monteverde
Colombi

Sezione E: Poesia

Micaela Marziantonio
La ringhiera del ponte della rocca
leggi la motivazione
Luciano De Pascalis
Terra Profana
leggi la motivazione
Giampiero Cinque
Estate
leggi la motivazione
Rita Imperatori
Come giovani cipolle
leggi la motivazione
Eleonora Rimolo
Non dire, non tentare
leggi la motivazione
Marco Montanari
La mendicante
leggi la motivazione

SEDI E RECAPITI

via XX settembre, 23
84091-Battipaglia
(Spedizione)
via XX settembre, 23
84091-Battipaglia
SOCIAL